venerdì 6 luglio 2012

Sfatiamo il mito della vitamina B12

Tutti, compresa mia suocera mi domanda: " Ma la vitamina B12 come fai?quella è fondamentale per la vita" e normalmente io mi metto a ridere..perchè forse anche io sarei stata così apprensiva se non avessi voluto mettere in discussione tutto ciò che ho studiato e appreso in questi mie 26 anni di vita...
Io rispondo oggi un po' a tutti coloro che hanno questa perplessità..e chissà anche a chi ha paura di morire senza questa maledettissima vitamina.
Riporto ciò che scrive una specialista in neurologia, geriatria  e gerontologia con un master internazionale in nutrizione e dietetica, fondatrice e presidente della società scientifica vegetariana.
"La fonte naturale di vitamina B12 sono i batteri che si trovano nel terreno. nessun animale  è in grado di produrre  vitamina B12 se non in quantità bassissime, insufficienti per le proprie necessità. La carne contiene la vitamina B12 che l'animale ucciso aveva assunto dall'esterno e che in eccesso rispetto rispetto alle necessità di utilizzo, è stata accumulata nel corso della sua vita.Questo è l'unico motivo per cui la vitamina B12  si trovi nelle carni. O meglio si trovava (almeno quella derivante da questa fonte naturale batterica).
Purtroppo come ben sapete..la vita degli animali che noi troviamo reperibili nelle macellerie e nei supermercati , non è più come quella dei nostri nonni.
La loro vita è sempre più breve e le loro condizioni, non rispecchiano un sano vivere...invece che brucare erba, mangiano mangimi, oppure gli stessi simili sotto forma di farine animali, cartone frantumato, perciò gli allevatori son costretti a dare a questi poveri animali adeguate quantità di vitamina B12e poter quindi sostenere che la carne sia fondamentale per averla "
Gli animali perciò, assumono la b12 naturale esattamente da dove dovremmo prenderla noi: dai batteri del terreno presenti sui vegetali che ingeriscono. Al contrario noi umani, dal momento che non ci nutriamo più in modo naturale raccogliendo piante, frutti e radici da terra , la perdiamo.
Negli allevamenti i polli vengono uccisi dopo 40 giorni, i vitelli dopo sei mesi, i bovini dopo 18 mesi, i conigli dopo qualche mese..e così via..Pensate che siano in grado di trattenere o meglio immagazzinare tutta questa vitamina B12?
Per di più la carne zeppa di tossine, rilasciate nel momento della macellazione, per la paura e il terrore che hanno di morire.
la mia domanda è..E' giusto fare domande..è giusto informarsi, ma alla base ci deve essere ragionamento e capacità di non prendere alla lettera ciò che ci dicono di fare, mangiare respirare.
Come è possibile, che siano capaci di terrorizzarci, dicendoci fandonie su cose semplicissime da spiegare e da confutare ?

Nessun commento: