giovedì 10 maggio 2012

Gli animali sono amici,non cibo!!

Il mio percorso verso un alimentazione più corretta e sana, è partita da con una motivazione etica, che continuo a portarmi dietro anche ora che è sopraggiunta anche quella salutare..
Da quando ho cominciato ad informarmi e a vedere come vengono trattati gli animali che noi mangiamo e diciamo di essere buoni, non riesco più ad essere onnivora, anzi c'è proprio un rifiuto totale di ciò che mangiano tutti.
Mi rendo conto che da quando ho incominciato questa strada , son diventata più sensibile,voglio stare a contatto della natura, la cerco..i miei occhi hanno incominciato a vedere ciò che prima non vedevo, il mio tatto a sentire ciò che non sentivo e l'udito..stordito da ciò che tutti comunemente ascoltiamo , è cresciuto permettendomi di ascoltare nelle ore tarde o mattutine..ciò che di più meraviglioso la natura ci regala senza voler nulla in cambio.
Abbiamo fatto un piccolissimo orticello, che mi emoziona ogni giorno..accarezzo le foglioline delle fragole..e guardo esterrefatta il lavoro delle formiche mentre creano un loro bunker ...osservo la pianta di patate che cresce..e le farfalle che si posano sui fiori...
Molte volte mi domando: chissà che pensieri avrà una farfalla o un'ape..mentre vola..tra i coloratissimi fiori?..
Vorrei adottare una gallina..ma non per cibarmi delle sue uova..semplicemente per avere un altro animaletto da accudire..A chi mi dice: " Non mi pongo il problema di un'oca di una gallina, di una vacca..ne di mille altri animali...il cane il gatto sono animali da compagnia ..gli altri non capiscono!!"
Sono queste le comuni risposte che mi danno, quando si tocca questo argomento, e sinceramente..non la penso così..
Ogni creatura..e soprattutto i primati, sentono dolore, soffrono e si affezionano..a noi o a qualunque animale con cui vivono, capiscono se una persona li ama, capiscono se è giunta l'ora di morire, come succede nei macelli....loro hanno un cuore come noi..e se tanto ci commuoviamo vedendo il nostro cucciolo incominciare a correre..che ci fa le feste..per quale motivo un coniglio, un'oca..un topolino di campagna..non ha lo stesso diritto di vivere e di essere amato dalla propria mamma..per quale motivo non ci deve far tenerezza  il vitellino che viene strappato dalla mamma per permetterci a noi di bere il latte?..che dire non lo so...per certo una cosa sta diventando fondamentale..il rispetto per la vita..il rispetto sia degli uomini ma anche verso gli animali..che non si possono difendere che non possono opporsi alla nostra volontà..
Da quando abbiamo incominciato questo percorso io e il mio Lui..sentiamo di essere rinati, di avere più sensibilità..e comprensione..
Un abbraccio affettuoso..augurandovi una buona giornata

Nessun commento: