venerdì 4 maggio 2012

Dubbi

Questa volta non si parla del mio Lui, perchè non ho dubbi su ciò che stiamo vivendo e su ciò che vorremo essere in un futuro..io ho delle perplessità verso la gente che mi circonda, sia verso amici, che verso conoscenze..anzi molte volte in alcuni casi, mi chiedo se loro sappiano la differenza..o meglio forse mi chiedo se conoscano l'educazione..ed il rispetto.
Mi è stato insegnato a casa, ad avere un occhio di riguardo per chi mi è vicino, per chi è triste ma anche per chi è felice..perchè è bello poter gioire con chi passa un periodo bellissimo della sua vita ed è bellissimo poter essere un appoggio per chi passa dei momenti no..e che attraversa situazioni difficili da affrontare..
Non ho la presunzione di essere meglio di altri, perchè non lo sono ed ho moltissimo da imparare, ma non sopporto chi mi tratta da scema, chi pensa che io possa essere presa a pesci in faccia!!!...Mi son stancata di vedere chi per periodi della mia vita mi ha totalmente ignorato..avvicinarsi per chiedermi semplicemente favori, mi spiace vedere persone che dicono di essere oberati di lavoro, di circostanze, di cose da fare a non finire, e sapere che escono con normalità con amici in comune, ( forse a questo punto non siamo amici) mi spiace essere interpellata soltanto quando fa comodo, ed io da povera ingenua essere sempre disponibile...mi spiace davvero tanto
Ed ogni volta che io mi riprometto di non ricadere nella loro trama di falsi amici-conoscenti, ci ricado come una stupida...
Ho avuto molte  amicizie..di quelle vere, di quelle di circostanza, di quelle che servono per non perdere il giro..poi crescendo , ho voluto volontariamente fare una cernita, perchè stufa di arrabbiarmi, e sentirmi delusa..
oggi le cose non son cambiate molto..pur impegnandomi..ci sono delle mine vaganti che continuano a pensare che l'educazione non serve, che domandare ogni tanto come stai? è una cosa superflua, che è inutile chiedere consigli se già nel proprio interno si è presa una strada..
mi spiace sfogarmi così, ma ieri pomeriggio ho avuto l'ennesima prova che le persone che pensi ti vogliano bene, ti considerano una amica, e ti invitano per il piacere di farlo ecco..ho avuto l'ennesima conferma del contrario...
mi sono arrabbiata, mi sono arrabbiata e offesa...perchè..se non ti son simpatica, se non vuoi la nostra presenza tra amici che conosciamo insieme, insomma è meglio parlar chiaro e non in codice...
Ed anche se Lui..mi rincuora, dicendomi di non pensare, che le persone vere sono altre, io rimango amareggiata..
Per di più da quando siamo vegani..veniamo guardati sempre con questo occhio diverso, sempre come se noi fossimo dei pazzi..scatenati a fare ciò che facciamo...non si preoccupano di dirti, ma state bene?..la domanda è ma cosa mangiate?..ma cosa fate? ma ..ma ..ma...non si concentrano su ciò che uno racconta..si concentrano su ciò che le le loro orecchie vorrebbero sentire..
Io mi son stancata..mi son stancata di tutto questo...sia di persone che ti tolgono il saluto per motivi inspiegabili..e dopo che gli è passata..due tre anni, ti trattano come l'amica storica; sia di persone che per certe circostanze ti scelgono quando a loro fa più comodo ricordandosi forse a telefono buttato giù di chiedere quanto meno se sei vivo o se sei morto;..chi ti inventa mille scuse..mille affari..mille cose..e poi scopri che di tempo ne hanno con altre persone, chi invece scompare nell'oblio, e si ricorda di te..nel momento di un matrimonio o anniversario...
son sbigottita della superficialità di queste persone, sono sbigottita..nel vedere quanto i rapporti di oggi siano difficili da mantenere e da instaurare..e più si cresce e più è difficile...sono delusa della società che prega ed è attaccata ai comandamenti di Dio, e poi se te la vuole metter in quel posto non si fa assolutissimamente problemi..
che dire...non so proprio se mi sposassi domani chi inviterei al mio matrimonio..prendendo ciò che di positivo c'è, sarebbe un bel risparmio!!!..ristringere la cerchia per essere quelli veri a gioire per un grande evento..:-))

Nessun commento: