sabato 11 giugno 2011

Ricordi..che ancora piangono..

Di questo argomento è tanto che vorrei parlare..ma non trovo coraggio in me..di affrontare questa cosa...
Nel periodo in cui Lui è stato fuori..ho vissuto dei momenti veramente duri...in cui mi sembrava di impazzire..in cui ho rivissuto il mio passato la mia vita precedente come se di bosso mi investisse...e non mi facesse capire più nulla...
Ormai è da tempo che son in Italia..una grande fortuna ho avuto e più ci penso più mi rendo conto di quanto ho ora e di cosa forse mi sarebbe aspettato se la mia adozione non fosse avvenuta...
I miei genitori..i miei miei..che per me son loro..hanno fatto un lungo viaggio..e per grande fortuna..il bambino che dovevano adottare non si trovava più..per coincidenze della vita..che molte volte divengono..cardini fondamentali..per far prendere una piega diversa da quella che dovrebbe prendere...son arrivati grazie ad una persona per me importantissima al mio istituto...Se questa non ci fosse stata forse..oggi non sarei qui...io gli devo la vita..e anche soprattutto...l'amore che ha continuato a tramandarmi...
Lui , si chiama Zio Armando...Un uomo alto alto...strapiantato dall'Italia e immigrato in Brasile...ogni anno..diciamo era ad accogliermi alla scuola..sempre con un grosso pupazzo...sempre con qualche cosa del mio amato Brasile..Ricordo ancora che nelle lettere..scrivevo sempre : "Salutami il Brasile..digli che lo penso tanto ..un giorno tornerò"..
Non son più tornata..inizialmente..penso che i miei non si sentivano pronti, poi da qualche tempo a questa parte non ne ho più il coraggio...
So che questo , include il fatto che non potrò mai più abbracciare mio Zio..e so anche che se facessi questo viaggio sarebbe..per l'ultima volta...quell'ultima..che mi farebbe ricordare quel viaggio..con un po' di amaro e tanta tristezza...
Nello stesso tempo..non sono pronta a catapultarmi..in quello che era la mia realtà...dove da una parte c'è la fame,e dall'altra la ricchezza....sapere che girovagavo sola..nuda per le strade senza nessuno..senza qualcuno che potesse accudirmi..insomma..una sensazione..orribile..che ho riprovato recentemente ..e che inevitabilmente..mi porta a desiderare stabilità..punti fermi..e tanto amore...Chi non lo vorrebbe? Ma penso che anche se ero piccolina..non so il motivo..ma mi porto questa paura immensa..rimanere da sola..e scoprire la solitudine..e vivere la mancanza di qualcuno vicino a me!...E' sicuramente un grosso problema..perchè..nelle situazioni reagisco bene..ma il peso delle persone..e soprattutto della mia famiglia che mi è vicina..ha un valore inestimabile..anche se ci sono volte in cui vorrei più libertà...
Ci sono momenti in cui penso da chi posso essere nata, ci sono momenti..che vorrei rivedere un bimbo dell'orfanotrofio.."Fan Fan" che mi proteggeva..che mi teneva stretta..che io ho visto da lontano..scappare e non l'ho visto più...ci sono cose che non si dimenticano.ci sono volte in cui mi domando..che ne sarebbe stato di me..e che fine hanno fatto tutti quelli dopo di me...
Il mio desiderio..è quello di avere una famiglia , amare, proteggere..vivere..nella speranza di poter aiutare chissà anche io un bimbo nel suo futuro..non so..mi sento Graziata..mi sento , credendo in Dio..di aver avuto una possibilità in più..ma ancora il mio passato è vivo..vivo..e ancora dolente...non so se mai passerà...

Nessun commento: