venerdì 3 dicembre 2010

Non è sempre tutto facile!

Sono letteralmente un cadavere...distruttta....oggi in farmacia..un sacco di lavoro, mi pareva di morire,e non ho avuto un attimo per respirare...Poi la sorte ha voluto che fossimo, io..che devo essere seguita..anche se piano piano ormai comincio a carburare, una nuova dipendente, che con i computer è come me e la matematica, quindi, chiedeva a me , pensate voi...un'altra dipendente, con pochi anni in più di me..che si destreggia..ma ogni tanto fa certe cappelle che non vi dico...e i due titolari, che non vanno troppo d'accordo..e quindi quando sono insieme...si ha sempre una sensazione..di disagio enorme...Paura di sbagliare..
Comunque..questa mattina, entrava più gente del solito...due , cioè io e la nuova, che ci siamo ambientate da poco...e trovare i medicinali..alla tempistica giusta..un vero casino...attesa..attesa..ma alla fine..chissenefrega ...
Prendo la macchina, direzione benzina, pranzo, e poi bimbi...
un tour de force...Nel frattempo son riuscita a beccare Lui..su skype...ci avvicinavamo ai 4 giorni senza sentirci...ma come si fa..il tempo, gli impegni..non coincidiamo su nulla..quindi ci ritroviamo 3 minuti a parlare...
Dopo i bimbi, che da dolci monelli, hanno suonato fisarmonica e flauto...dando il meglio di loro...con un mal di testa da paura...mi son diretta...al centro commerciale, per scegliere i regali per i miei nipoti..con mia mamma...
Quando l'ho salutata che andavo a casa, e l'ho superata con la macchina, mi ha fatto strano...
ma passerà anche questa sensazione.....
Sono a casa..e i mici..si stanno divertendo nel salotto!!!Lei con l'antibiotico, ha ripreso le penne, Margherita fa tutte le scale...e riesce a saltare anche in alto..Leo, mi sa che ha preso, l'influenzetta di lei, perciò antibiotico ad entrambi...
Ora mi manca Lui...mi manca..ed avrei un grandissimo bisogno di sentirlo..devo dire che la distanza..è diventata..un' ultima cosa..nel senso che mi sono abituata alla sua assenza..e mi piace questa situazione che mi sto creando, però odio, dover programmare anche l'incontro su internet..cioè odio..il fatto che se ho voglia di dirgli qualche cosa..non lo posso fare..non è una cosa immediata..e ci sono momenti che avresti bisogno che questa situazione..anche per due secondi si annullasse...Eravamo in macchina direzione Sud..da Bologna...venerdì scorso..
Probabilmente il suo ritorno, se non c'era era meglio..perchè non pensavo potesse essere così bello stare con Lui, forse più di prima....e questa sera..non lo so..sarei tornata volentieri..a casa..sperando di potergli raccontare..tutto ciò che mi sta capitando..
perchè..quando passa tempo, tante volte le cose non son più importanti..o comunque son passate...Non lo so questa sera..sono un pochino stanca...ci sono momenti di cedimento..di non forza..che non riesci..a essere sempre serena come vorresti..
Questa esperienza...di lontananza..è servita per tante cose..ma ti fa anche scontare momenti..che ti ricordi e non depenni...odio molte volte..questa attesa..che si sente e non si sente..in momenti di forte stanchezza..per altre cose...Lui diventa il "problema" in più. ..nel senso che ci sono un sacco di trasformazioni, io sto cambiando, sto crescendo, mi sento molto più responsabile..e tra lavoro, tra la casa..e le difficoltà di ogni giorno..ogni tanto...la sua presenza..che stempera la situazione, l'accentua..e tutto diventa no..
Poi penso avanti a Natale.....ai regali..alle uscite..e dico, che ormai manca poco...
Chissà questa sera son un po' così...mi passerà..nel frattempo..i mici..mi fanno ridere..e le lacrime passano velocemente in secondo piano...
Buona Cena!!

Nessun commento: