venerdì 12 novembre 2010

Genitori e consigli

...Da tre giorni ho tolto lo scaldotto dal mio letto...non mi permetteva di dormire bene..non so perchè ma alla fine l'oggetto che amavo di più per tutto l'inverno..l'ho messo a riposare nel letto mia madre..che tutta contenta ha accettato la sua compagnia.
Questa notte son sprofondata in un sonno atroce..e questa mattina..son già pronta per stendere bene le mie corde vocali per ripetere..le nozioni da me imparate, in tutto questo periodo...
Riflettevo sul fatto di quanto i nostri genitori ci potrebbero influenzare nelle nostre decisioni...e se è giusto che loro..mettano il muso in affari nostri..e in decisioni per noi importanti, come lavoro, matrimonio, e scelte in generale di vita.
Guardando attentamente i miei..mi vedo molto indipendente, nel senso che anche se loro dicessero di no su certe faccende, se io son sicura di far la cosa giusta, in quel preciso istante la faccio, certo ne prendo considerazione..ma poi ho sempre pensato che uno certe volte è meglio che sbatta il muso e le cose le capisca da solo...Nel frattempo capisco anche la figura del genitore, che in un modo e in un altro vorrebbe evitare che il proprio figli/a finisca in buche non proprio belle...ma la vita vuoi o non vuoi custodisce anche delle prove..
Se guardo mia madre..lei è sempre molto disponibile a darmi consigli, qualche volta..son pensieri ancora attaccati ad epoche un po' passate..altre sono all'avanguardia..e i suoi pensieri fino ad ora non mi hanno fatto sbagliare quasi mai...Mio padre , per carattere, è molto taciturno, osserva..ma se non gli viene chiesto nulla, lascia fare...poi certo se mi vedesse in difficoltà, o agitata a suo modo..mi sta vicino..ma non ha mai interferito in nessuna cosa da me fatta..pur essendo una persona molto rigida, schematica..e schietta.
Sia per quanto riguarda la scelta politica, che nella scelta di ragazzi..che per le decisioni esterne..al nucleo familiare..mi ha sempre detto di essere libera...e che se qualcosa non va lui cercherà di darmi dei consigli..ma son io l'attrice della mia vita e le decisioni sentite dalla sottoscritta le devo sentire io.
Io mi affido a loro..sono un 'ottima guida...e non so come farei...loro con la loro esperienza riescono a vedere al di là del loro naso..molto più in la...e probabilmente ciò che ti consigliano è per il nostro bene..
Ma se non fossero contenti ad esempio del moroso accanto ( caso non mio) come dovrebbe reagire uno?
dar retta o vivere le proprie scelte..Sposarsi..senza avere il pieno consenso dei propri..come ti fa vivere la situazione? Un genitore vuole il meglio per suo figlio/a  e molte volte le scelte non son totalmente appoggiate e comprese..ma se la felicità del proprio caro sta anche dove loro non pensavano minimamente..penso debba essere colta e accettata..Voi cosa pensate?Io ci son passata nel precedente ragazzo...ma loro hanno parlato quando mi vedevano star male..io non lo so..ma se nel nostro cammino vogliamo fare un salto che crediamo sia giusto fare..ecco sicuramente..reazioni un po' avverse, da quel nucleo che vuoi o non vuoi ha il potere di farci sentire felici, tristi, appagati, sereni, arrabbiati...ma sempre al sicuro..è una dura lotta interiore...e penso che la serenità iniziale..di un percorso intrapreso..si possa trasformare in qualche cosa come "sfida personale"..per dimostrare che non è come loro pensano..e il progetto che si vuol delineare, già difficile di suo, diventa ancora di più impervio...
Voi cosa dite?in fondo nessuno nasce imparato..e molte volte..ciò che si pensa poi non si realizza affatto...
50 e 50?

Buona giornata

2 commenti:

D'Aria ha detto...

è giusto che mamma e babbo diano un consiglio, nessuno più di loro vuole il nostro bene. Ma a volte ce ne vogliono talmente tanto che vorrebbero evitarci tutto ciò che nella vita un po' fa male...però io penso come te, che pestare il muso aiuti a crescere.
E poi non è nemmeno detto che i consigli dei genitri siano la scelta ideale: magari per loro lo è, ma non lo è per noi.
Esempio: mia mamma avrebbe tanto voluto che io restassi con il mio ex moroso. "è bravo e ti vuole un bene che farai fatoca aritrovare in altre persone". Verissimo. Ma la scelta giusta per me non era quella, perchè non ero felice. Dopo 2 anni e mezzo cerco ancora di farglielo capire ma...niente!!!!

Ellys...o meglio Martina ha detto...

Credo che il consiglio e l'appoggio dei genitori sia giusto e necessario. Mia madre e mio padre mi hanno aiutato molto nella mia vita e i loro consigli mi sono sempre stati utili. Non mi hanno condizionato ma mi hanno spronato a scegliere con la mia testa cercando di insegnarmi i valori che loro ritengono importanti.