sabato 16 ottobre 2010

Non solo Coccole, ma anche divertimento (partenza)

La fase smielata..della mia storia..ormai..l'ho detta e raccontata..forse anche troppo...per fortuna ho cambiato le salse...
La mia vacanza...è stato un eterna risata dietro l'altra...e mille situazioni che fanno rinforzare gli addominali     ( bello star fermi e non sudare no?)
Allora da dove incominciamo....
Sono partita..venerdì mattina....sveglia alle 5.45...mio padre cercava..disperatamente la ventosa..per liberare lo scarico del bidet ..intasato...
nel frattempo..io russavo e sentivo..
Riempire la valigia fino all'ultimo...di tutte le cose...anche i biscotti ( due pacchi erano entrati)..ultima passata di piastra...lenti a contatto....una dozzina di deodorante...e valigia in mano.
In macchina...dopo aver rovistato  in borsa..ho il sospetto di aver lasciato qualche cosa...documento no, biglietto no, cellulare no, che cosa? Le mutande...caz...no le mutande...e adesso come faccio...silenzio e cu...lo posso dire? culo stretto...
Tra me e me ho pensato...le ricomprerò?...le mutande le vendono anche in spagna...si ma le avevi comprate 10 paia nuove...
Va bene...arrivo alla stazione...scendo e vado subito a controllare...erano in valigia..e occupavano un sacco di spazio..arriviamo al tabellone...proviamo a vedere se le dimensioni del bagaglio a mano vanno bene...
Diciamo anche di no!!!
togli la roba....saltaci sopra...suda un tantino...attaccati al piffero...
Parto per fare il controllo...con il documento e il biglietto in una mano...le mutande..in una bustina..sotto le ascelle...la borsa a tracolla...e l'altra mano accompagnava il bagaglio a mano..dimenticavo 3 felpe legate alla vita.
Mi a madre si è fatta tutte le transenne...avrà ripetuto 100 volte...ciao Amore...
Pure a me..veniva la lacrimuccia...ma poi passata la porta...mi son girata e già non c'erano più.
Imbarco:
Tutti che chiacchieravano...io silenziosa..e pensierosa...la signora dopo avermi controllato il biglietto mi fa:..."deve andare tutto in valigia!!"...Io spaventata...apro la valigia, risudo un tantinino...e riparto verso il bus...incubo!!
Sento in bus..qualcuno che pronuncia il mio nome ed il mio cognome..tra me e me mi dico...cavolo c'è qualcuno che i chiama come me...poi capisco che era il mio biglietto...
"Sono io sono io!""grazie"....che figura di merda!..
Appena facciamo la scaletta...piove..noooooo i capelli....ma che capelli? il viaggio...
un ragazzo mi sorride..e parla spagnolo...non capisco nada..e mi vado a trovar un posto...
Mi siedo...non so se lo avete avuto mai la sensazione..che quando uno si siede...gli odori..risalgono velocemente..e vengono a galleggiare proprio sotto il vostro naso...andando poi a perdersi..verso quelli dei vicini...ecco io ho provato quella sensazione.( puzzavo tanto).quindi..ascelle strette..minimi spostamenti..e non spogliarsi troppo..lascia coperta quella rivolta al vicino.
Il vicino era lo spagnolo, con un altro amico spagnolo...un bottone..che se non c'era..mi avrebbero risparmiato di sudare ancora...visto che mi concentravo a  trovar le parole..per capirci...che ve piasse..un ...
un sassolino in scarpa.....
Lacrima...durante il decollo....avevo lo stomaco che si contorceva e senso di vomito..si sono addormentati e non li ho sentiti fino all'atterraggio...momento in cui si son divertiti a prendermi per il culo...dato le mie facce..di terrore...Vi piace vincere facile?...pospsi pospsi po po po..
bando a ciò...mi sono cercata di rinfrescare con le salviettine...e poi...il bacio enorme...e poi gli ho detto:
-"scusa ma sto puzzando tanto!!..ma...ma  ma ..anche tu puzzi"
-" non è vero...si puzzo..l'attesa scusa"

Nessun commento: