venerdì 3 settembre 2010

Capire

Ho sempre domandato a tutti..quando si son sentiti di dire Ti AMO..e come sono riusciti a dirlo, nel senso se se lo sentivano di dire...Da piccolina nella prima storia lo dissi dopo tanto tempo e penso perchè forse come prima esperienza non sapevo cosa fosse veramente..la seconda volta è andata meglio..ma anche li..l'ho detto in procinto di una partenza..quasi per far capire all'altra persona quanto ci fossi legata...per il tempo che son rimasta sola ( senza ragazzo), molte volte mi son domandata se effettivamente nella mia vita avevo amato!!sicuramente innamorata ero ,ma forse quel più che ti fa dire ti amo forse no..lo dico ora dopo essermi accorta di provare questo sentimento dal più profondo..
Poi posso sbagliarmi, perchè in fondo non esistono regole..sull'amore..ma la lontanaza fa capire un miliardo di cose..e la verità su ciò che si prova o non si prova!
Ho dato sempre alla persona che mi stava accanto tutto ciò che mi era possibile...tempo, amore, affetto, premura..tutto..è anche per questo che quando finiscono le mie storie..riesco ad uscirne quasi in piedi..perchè so che non stata mai a guardare ma ho agito insieme all'altro!!oggi dopo un anno e qualche mese mi rendo conto che io lo Amo..lo amo non perchè Lui occupa il mio spazio e quindi oggi mi manca, non perchè mi regala i suoi sorrisi ( si forse anche quello), non perchè è alto ed è il mio prototipo di ragazzo..ma perchè è Lui..Lui come tutto..in ciò che è ,non è..per come mi ha fatto scoprire..per la sua presenza che sento anche tramite uno schermo, per la sua serenità..per il Noi che si è formato...
L'amore nel tempo passa ma il nostro modo di fare e di essere no..io Lui lo amo come persona, credo nei suoi valori, nei suoi pensieri, nei suoi sogni,che spero si realizzino..Lui che ha avuto la capacità di accogliermi e impararmi,prendermi..sentirmi..Forse finirà anche domani, o tra uu mese o forse appena tornerà...ma so che lui è stato la prima persona che ho amato dal profondo...
Rendersene conto è ancora più bello..perchè ritrovi Lui in te, in mille cose, in mille gesti, lo ritovi nel cuore che si spacca quando non lo senti..e questa non è paura di perdere un anno..ma è la consapevolezza di aver trascorso del tempo..con una persona valida,che come me ha difetti..quelli che poi non ritrovi in altri e quindi vuoi o non vuoi ami anche quelli...
Amare è una cosa bellissima, io non lo sapevo..tutto l'anno mi son domandata se effettivamente..non fosse un grande affetto...poi non so cosa è stato..ma la partenza..mi ha sciolto..son partita verso l'incontro dell'amore...intendiamoci..Lo amo da tempo..ma ora forse di più...è più consapevole..e soprattutto vissuto doppio...me ne accorgo quando cerco di trattenermi per non farlo preoccupare, quando questa estate..non facevo mai mancar nulla...quando il nostro silenzio era un buon silenzio, quando lo sentivo schiavare, quando lo guardavo e lo guardo tutt'ora e gli occhi si riempiono di ogni cosa buona...
Non so..questo giorno per me è importante..perchè ho capito che l'amore quello che tante volte si sogna e non si pensa di poter avere..si ha...
Non so quei puntini di sospensione dove porteranno...perchè il futuro cambia in ore...per me l'importante è averlo potuto provare fino in fondo..senza remore..forse questo vuoto di sei mesi..voleva dirmi che nelle cose bisogna crederci...che ne tempo e spazio possono definire il momento giusto per dire TI AMO.

Nessun commento: