martedì 3 agosto 2010

Crescere

crescere..parola ardua, complicata, aggrovigliata..e soprattutto sempre in movimento...
Crescere non è semplice.. talvolta sembra che di punto in bianco ci si ritrovi ciechi..non si sa se effettivamente, stiamo facendo quello che più ci piace..e se siamo convinti ...
Molte volte seguiamo la massa ( parlo soprattutto delle generazioni di oggi) per paura della solitudine, per paura del diverso..e per paura dell'emarginazione...
crescere per me significa..camminare soli..cercando di vedere la strada che si percorre...se è quella che ci rende felici, sereni, STABILI...se queste caratteristiche ci sono..anche se di strade se ne prenderanno tante...non ci si girerà con il rimpianto di aver fatto qualche cosa di sbagliato...
facile a parole..difficile nella pratica...
I consigli più saggi saranno dettati da coloro che ci amano di più: La famiglia.. e in punta di piedi saranno presi, ma rimanendo sempre noi stessi...perchè sbagliare è normale e serve in ogni caso...
Tante cose che ci piacciono...le accantoniamo..per assaporare il nuovo...vediamo stupide delle serate,senza senso..e crediamo forse che ci sia qualche cosa di meglio che una semplice bevuta...
crescere porta a dividersi, ad allontanarsi..a credere che il nostro pensiero si avvicina di più a colui che per un sacco di tempo avevamo preso in giro...crescere, vuol dire che si capisce quanto costa..aprire l'acqua...fare lavatrici e fare la spesa...la stanchezza di nostro padre, tempo a dietro e la voglia di progettualità...
Crescere è normale..anche se talvolta è difficile da accettare soprattutto quando ci fa sentire delle persone stralunate senza meta...
Voi cosa pensate a proposito?..
Io ci sono dentro ed è un bel rompicapo.

Nessun commento: