martedì 31 agosto 2010

Auchan


Questi giorni..sembrano volare..non faccio in tempo ad alzarmi che già son pronta ad organizzare il giorno dopo..
Sono partita destinazione supermercato per farmi un giro.
Guardo l'orologio e vedo l'orario 18.30..già così tardi ho pensato...Quando parte una persona a cui tieni tanto..pensi che la sua assenza si fa sentire in qualsiasi momento..Io per esempio l'idea di vederlo tra 4 settimane mi fa star un po' male, ma nel frattempo mi sento bene..Ho pochi spazi vuoti in cui ho più occasione di pensare e quindi questo mi rende molto serena...Quando ho poi tempo per ragionare e meditare ecco che la razionalità fa il passo e l'ingenuità e il sentimento si fanno poco a poco da parte...
Oggi per esempio ho pensato positivamente al tipo di rapporto avuto con Lui..Abbiamo sempre rispettato l'individuo singolo, quindi, i sui piaceri, amici, spazi, divertimenti, tutto..e insieme abbiamo condiviso ciò che ad entrambi faceva piacere..questa cosa è stata molto positiva..mi permette ora di non sentire la voragine..e penso che questo sia un punto in più per me..che un tempo avevo rapporti assillanti e un po' stretti..nello stesso tempo penso alla mia forza..alla mia voglia di combattere di andare avanti di credere..In passato ho sofferto molto per una partenza similare..non proprio uguale..ma comunque partenza è stata...ed il ritorno ha inboccato verso un the end..
Con questo non dico che con Lui finirà..ora non lo vorrei..ma tutto questo tempo..fa si che ci siano tanti pensieri tra la testa..ed uno in particolare mi colpisce...ma ancora non sono in grado di relazionarlo.
Sto vivendo un po' così..con una felicità ed una tranquillità quasi disarmante ...è come se sapessi la fine eppure continuo a sperare che non sia quella perciò vado avanti e cerco di pensar positivo...
L'ho sentito io, e mi ero promessa di non farlo..perchè le chiamate..dopo un po' mi annoiano..cioè avrei mille cose da dire..ma questo tipo di comunicazione mi fa incazzare..così per non perdere le staffe...lo sentirò più in là..tanto io son qui e Lui è laggiù..la situazione è questa e non si cambia..
Ho farfugliato troppo..forse ho detto anche cose sensa senso..non lo so mi sento un po' strana...dal tronde l'avevo detto :
" i cambiamenti a me destabilizzano un sacco e non avere un punto fisso ( e nella vita tranne i genitori non ci son sicurezze di nulla) mi innervosisce..
Concludo dicendo che dopo tutto questo pensamento, arrivata sotto casa..la radio ha messo una canzone che mi ricordava Giugno dell'anno scorso dove io mandavo un messaggino/foto fatto di pasta con su scritto :" io più te = FELICITA'"..quella canzone era "io più te" di jovanotti con la vanoni...
mi son scese due lacrime e poi con due spallucce..son scesa..e già la notte era arrivata!!!

Nessun commento: